Età moderna

1 / 17
Festival o matsuri

1 / 17

Festival o matsuri

Questo kosode femminile di seta blu è stampato con la tecnica di pittura yuzen, inventata nel XVII secolo, in cui si possono tracciare delle linee molto sottili e precise, quasi indistinguibili dai ricami. 

 

Foto: Bridgeman / Index

Fenice

2 / 17

Fenice

Al centro della composizione ricamata e stampata di questo kosode femminile a maniche corte, su sfondo bordeaux, è visibile una fenice, ho-ho o karura, simbolo di sincerità, verità e onestà.

 

Foto: Bridgeman / Index

Pini

3 / 17

Pini

I pini, matsu, ricamati su questo kosode femminile di seta erano associati alla stagione invernale e simboleggiano longevità, buona fortuna e lealtà. 

 

Foto: Bridgeman / Index

Gru

4 / 17

Gru

Questo kosode maschile è decorato con delle gru, tsuru,  simbolo di buona fortuna
e longevità, poiché, secondo la tradizione, questi animali possono vivere fino a mille anni. 

 

Foto: Bridgeman / Index

Zattere di fiori

5 / 17

Zattere di fiori

Questo kataginu per uomo, utilizzato dagli attori di teatro, è decorato con un motivo chiamato hana ikada o “zattere di fiori”, tipico del “mondo galleggiante” Edo. 

 

Foto: Corbis / Cordon Press

San Giovanni Battista. 1604 circa. Galleria di Palazzo Corsini, Roma

6 / 17

San Giovanni Battista. 1604 circa. Galleria di Palazzo Corsini, Roma

Foto: Pubblico Dominio

Ragazzo che monda un frutto (copia; l'originale è andato perduto). 1592 circa. Fondazione Roberto Longhi, Firenze

7 / 17

Ragazzo che monda un frutto (copia; l'originale è andato perduto). 1592 circa. Fondazione Roberto Longhi, Firenze

Foto: Pubblico Dominio

Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d'Assisi. 1600-1609 (date orientative). Oratorio di San Lorenzo, Palermo

8 / 17

Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d'Assisi. 1600-1609 (date orientative). Oratorio di San Lorenzo, Palermo

Foto: Pubblico Dominio

Sette opere di Misericordia. 1606-1607. Pio Monte della Misericordia, Napoli

9 / 17

Sette opere di Misericordia. 1606-1607. Pio Monte della Misericordia, Napoli

Foto: Pubblico dominio

Vocazione di San Matteo. 1599-1600. Chiesa di San Luigi dei francesi

10 / 17

Vocazione di San Matteo. 1599-1600. Chiesa di San Luigi dei francesi

Foto: Pubblico dominio

I Bari. 1594. Kimbell Art Museum, Fort Worth, USA

11 / 17

I Bari. 1594. Kimbell Art Museum, Fort Worth, USA

Foto: Pubblico dominio

Amor vincit omnia. 1602-1603

12 / 17

Amor vincit omnia. 1602-1603. Gemäldegalerie, Berlino

Foto: Pubblico dominio

Ragazzo morso da un ramarro. 1595-1596

13 / 17

Ragazzo morso da un ramarro. 1595-1596. Fondazione Longhi, Firenze

Foto: Pubblico dominio

Licantropo o cannibale?

14 / 17

Licantropo o cannibale?

Terrificante xilografia di Lucas Cranach il Vecchio (1472-1553) che evoca la leggenda dei licantropi. Metropolitan Museum, New York.

 

Foto: Metropolitan Museum / Scala, Firenze

Le loup-garou

15 / 17

Le loup-garou

Alla fine del XVI secolo, la Francia fu pervasa dalla febbre del lupo mannaro, o loup-garou. Per esempio, nel 1573 il tribunale di Dôle accusò un certo Gilles Garnier di aver attaccato «in un vigneto, con le sembianze di un lupo, una bambina di 10 o 12 anni, e di averla uccisa con le sue mani a mo’ di zampe e con i suoi denti».

Nell'immagine, una bestia con la testa di cane tratta dal volume Monstrorum Historia del 1642.

 

 

Foto: Akg / Album

Un racconto terribile

16 / 17

Un racconto terribile

Nel 1590 un inglese di nome George Bores, a quanto pare testimone del processo contro Stumpp, pubblicò a Londra l’opuscolo Della deplorevole vita e morte di Peter Stumpp, un malvagio stregone che, sotto l’apparenza di un lupo [...] per 25 anni ha ucciso e divorato uomini, donne e bambini.

 

Foto: British Library

La deprecabile storia di Peter Stumpp

17 / 17

La deprecabile storia di Peter Stumpp

Le vignette qui sotto raccontano al popolo la vicenda di Peter Stumpp. Sulla striscia superiore compare l’uomo lupo, con una cintura sulla vita, mentre divora una persona; successivamente l’uomo lupo viene inseguito dalla gente. Una volta recuperata la forma umana, Stumpp viene portato al cospetto della giustizia per essere torturato, decapitato e arso sul rogo. 

 

Foto: Charles Walker / Alamy / Aci

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?