Mensile Storica Febbraio 2024

Quando si parla dei Borgia si tende a ricordare le tesi che li definiscono simoniaci, incestuosi, depravati e amanti dei piaceri. Ma lo furono più o meno di altre illustri e potenti famiglie del loro tempo? Rodrigo Borgia, asceso al soglio pontificio con il nome di Alessandro VI, aveva il papato nel sangue. Nipote di un altro vicario di Pietro, Callisto III, ricoprì la più alta carica della cristianità dal 1492 fino alla morte, avvenuta nel 1503. Negli anni del suo pontificato si diede da fare, come ogni capostipite della sua epoca, per fortificare la propria dinastia e per rendere felici i suoi amati figli. Perché Rodrigo Borgia fu un uomo di stato e di chiesa, un politico astuto, calcolatore e accorto, ma fu prima di tutto un padre amorevole. Cercò in ogni modo di dare ai suoi figli il successo, il potere e gli agi che credeva che gli spettassero e spesso pose alla pari sul piatto della bilancia la loro soddisfazione personale e ciò che sarebbe convenuto alla famiglia. I quattro discendenti di Alessandro VI e Vannozza Cattanei soffrirono, certo, l’imponenza di un genitore potente; ma ne assecondarono i disegni e si prestarono a divenire pedine della grandezza della dinastia Borgia. Tutti, a modo loro, ne pagarono il prezzo: Giovanni con la vita; Cesare con una carriera ecclesiastica non voluta, che sarebbe riuscito ad abbandonare solo dopo la morte del fratello; Goffredo con un matrimonio infelice lontano da Roma e Lucrezia come merce di scambio per le alleanze del padre e del fratello. Eppure non smisero mai di gravitare nell’orbita di quel padre a cui dovevano tutto: la gloria e il potere di cambiare la storia della penisola italica del XV e XVI secolo e l’eredità immortale di una dinastia controversa e discussa.

 

Mensile Storica Febbraio 2024

Mensile Storica Febbraio 2024

 

 

Sommario

Attualità

Personaggi straordinari
Il padre della Turchia. Kemal Atatürk fondò la repubblica turca e diede il via all’occidentalizzazione del Paese.

Evento storico
L’Armata inglese. Nel 1589 Elisabetta I creò una flotta per distruggere l’impero navale spagnolo.

Vita quotidiana
Gli scacchi, gioco da re. Originari dell’India assunsero la loro forma attuale nel Rinascimento.

 

Il Vallo di Adriano, voluto dall'imperatore omonimo per proteggere la Britannia romana dalle popolazioni del nord

Il Vallo di Adriano, voluto dall'imperatore omonimo per proteggere la Britannia romana dalle popolazioni del nord

Foto: Getty Images

Il Vallo di Adriano, voluto dall'imperatore omonimo per proteggere la Britannia romana dalle popolazioni del nord

 

 

Egitto
I costruttori delle piramidi. Al contrario di quanto credeva lo storico greco Erodoto, le grandi piramidi d’Egitto non furono costruite da schiavi al servizio del faraone, ma da migliaia di operai specializzati che lavoravano in squadre perfettamente coordinate tra loro. 

Grecia
La morte di Socrate. Condannato dall’assemblea di Atene per aver corrotto la gioventù cittadina, Socrate dovette aspettare per un mese che la sentenza di morte fosse eseguita. Trascorse questo periodo in carcere, discorrendo con i suoi discepoli e amici, fino a quando giunse il momento di bere l’intruglio mortale.

Roma
Le legioni perdute di Roma. Nella storia dell’Urbe si annoverano diversi casi di legioni che scomparvero nel nulla, a volte dopo una battaglia. È quanto si crede sia successo ai soldati di Crasso catturati dai parti a Carre, che forse invece giunsero fino in Cina.

Medioevo
La moschea di Cordova. Con il trascorrere dei secoli e l’avvicendarsi di diverse fasi di ampliamento, la moschea che ’Abd al-Rahman I fece costruire alla fine dell’VIII secolo divenne l’edificio religioso più importante di al-Andalus e dell’Occidente islamico. 

Età moderna
I Borgia, oltre la leggenda. Nel corso del suo pontificato Alessandro VI cercò di assicurare il futuro ai suoi figli: Giovanni, morto in circostanze misteriose; Cesare, divenuto un temibile generale; e Lucrezia, la sua prediletta, sposata con il duca di Ferrara. 

Età contemporanea
Le agojie, le amazzoni del Dahomey.  L’antico regno del Dahomey, nell’Africa occidentale, contava
su un reggimento costituito esclusivamente da donne guerriere. Temute per il loro coraggio e per la loro ferocia, venivano spesso reclutate tra le prigioniere di guerra ed erano addestrate duramente per uccidere il nemico senza pietà. Note in Europa come amazzoni, furono loro a guidare la lotta contro le truppe coloniali francesi che avrebbero conquistato il Paese intorno alla fine del XIX secolo.

 

Scritture segrete
La scrittura Meroe. Questa scrittura di un antico regno del Sudan si basava sui geroglifici egizi.

 

Storia visuale
Scoppia la Beatlemania. Il 7 febbraio 1964 il gruppo pop inglese dei Beatles arrivò negli Stati Uniti, conquistando il pubblico d’oltreoceano.

Libri e mostre

E se questa newsletter ti è piaciuta, ricordati d'iscriverti per leggerci ogni settimana!

Condividi

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?