La storia (tutta da provare) all'origine dei premi Nobel

Ritratto di Alfred Nobel

Ritratto di Alfred Nobel

Foto: Pubblico dominio

Il 10 dicembre 1896 moriva Alfred Nobel, creatore dei premi che portano il suo nome e che vengono assegnati ancora oggi proprio in questa data. Una delle cose più ricordate della sua vita è l'aneddoto che lo spinse a creare questi premi... ma è un fatto vero?

Chimico di professione e inventore, Nobel era stato l'inventore della dinamite, che aveva sviluppato nell'interesse del progresso: cercava un sostituto più potente della polvere da sparo e più sicuro della nitroglicerina da utilizzare nei lavori in miniera. Tuttavia, la sua invenzione causò un numero enorme di morti, accidentali o intenzionali.

Secondo un aneddoto popolare, un giorno del 1888 Alfred Nobel lesse sul giornale il proprio necrologio, intitolato "È morto il mercante di morte". La stampa lo aveva scambiato per il fratello Ludvig, che era effettivamente morto, ma l'articolo lo fece riflettere su come la storia lo avrebbe ricordato.

Nel tentativo di espiare la sua colpa, nel testamento dispose che la maggior parte della fortuna accumulata con le sue invenzioni fosse destinata a ricompensare coloro il cui lavoro era andato a beneficio dell'umanità. Un aneddoto che, tuttavia, rimane una leggenda, dal momento che non è mai emerso l'originale di questo presunto necrologio.

Condividi

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?