La rivoluzione del jazz

Dizzy Gillespie

Dizzy Gillespie

Foto: AP

Per molti esperti e melomani, Dizzy Gillespie è uno dei più grandi musicisti jazz della storia. S'interessò alla musica fin da giovanissimo, ma ciò che caratterizzò maggiormente la sua carriera professionale fu il costante interesse per la sperimentazione, a partire dalla mescolanza tra tendenze sudamericane e africane. Una delle collaborazioni che più segnarono il suo sviluppo fu quella con Charlie Parker, dall'incontro col quale nacque negli anni quaranta lo stile musicale bebop. Gillespie si fece notare soprattutto per la sua forte personalità sul palco e per la sua grande abilità con la tromba, ma anche con il canto, in particolare con lo scat, un tipo d'improvvisazione vocale che richiede un'enorme velocità mentale. Questa immagine, scattata nel gennaio 1972, è una di quelle più associate al musicista: con la tromba incollata alla bocca, gli occhi chiusi e le enormi guance gonfie come se stessero per esplodere.

Condividi

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?