Riccioli d’oro

Foto: AP

Gli inconfondibili ricci dorati che si muovevano al suono delle canzoni che interpretava furono una delle icone più popolari degli albori di Hollywood. La fama della bambina prodigio Shirley Temple risuona ancora oggi, tanto che alla sua morte, nel 2014, ricevette grandi riconoscimenti. Ad appena quattro anni, nel 1932, comparve per la prima volta sul grande schermo e da allora divenne il modello di bambina che ogni genitore desiderava: ballava, cantava, era ubbidiente, bella, devota e patriottica. Nell’immagine la si vede il primo giorno di scuola, nel 1935, mentre esibisce i suoi ottimi voti. Nei momenti migliori l’enorme quantità d’introiti da lei prodotti raggiunse le grandi fortune statunitensi dell’epoca, e prima di compiere ventidue anni aveva già partecipato a quarantatré pellicole. Da adulta le risultò più difficile proseguire con la carriera di attrice e finì per diventare ambasciatrice in vari Paesi, come il Ghana o la Cecoslovacchia.

Condividi

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?