La linea Sigfrido

Foto: Pubblico dominio

Erano conosciuti come "denti di drago" e la loro funzione era quella di agire come un tipo di trappole anticarro. Queste costruzioni a forma triangolare che sporgevano dal terreno dovevano impedire l'avanzata dei carri armati nemici e facevano parte della cosiddetta linea Sigfrido, una linea difensiva che i tedeschi battezzarono come Siegfriedstellung durante la Seconda guerra mondiale. Fu costruita dai nazisti nel corso di diverse campagne e percorreva l'intero confine della Germania da nord, fin dai Paesi Bassi, a sud, in Svizzera. Si trattava di oltre 630 chilometri tra bunker e tunnel. Una parte percorreva lo stesso cammino della linea Hidenburg, della Prima guerra mondiale. Dall'occupazione nazista della Francia nel 1940 la linea Sigfrido rimase relativamente inattiva, ma riacquistò importanza dopo lo sbarco in Normandia del giugno 1944. Nell'agosto dello stesso anno le truppe statunitensi attraversarono questa linea difensiva strategica. Il momento fu immortalato in quest'immagine.

Non perderti nessun articolo! Iscriviti alla newsletter settimanale di Storica!

Condividi

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?