La guerra del Mau - Mau

La guerra del Mau - Mau

La guerra del Mau - Mau

Foto: Cordon Press

Uno dei fenomeni più descritti della seconda metà del XX secolo è la decolonizzazione delle regioni che l'imperialismo europeo teneva ancora sotto il suo controllo. In Africa nazioni come il Kenya rivendicarono la propria indipendenza. Intorno al 1947 una parte della popolazione decise che era giunto il momento di porre fine al dominio britannico e organizzò un movimento di resistenza battezzato Mau-Mau. Fin dal 1949 iniziarono a compiere azioni violente, ma fu il massacro di coloni bianchi del 1952 a provocare la risposta del governo coloniale. Il conflitto finì per diventare una guerra aperta del tutto ineguale in cui la popolazione delle aree sospettate di appartenere ai Mau-Mau veniva sistematicamente attaccata. Nell'immagine, due uomini ammanettati aspettano di essere interrogati e, molto probabilmente, inviati ai campi di internamento. Dopo anni di aspri combattimenti, i Mau-Mau furono ufficialmente sciolti nel 1961 e nel 1963 il Kenya dichiarò la sua indipendenza.

Non perderti nessun articolo! Iscriviti alla newsletter settimanale di Storica!

Condividi

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?