Pompei

1 / 9
Le anatre germane pronte per essere cucinate, il gallo e il cane al guinzaglio decoravano un lato del bancone

1 / 9

Le anatre germane pronte per essere cucinate, il gallo e il cane al guinzaglio decoravano un lato del bancone

Foto: Parco archeologico di Pompei

Recipienti per conservare i cibi incassati nel bancone del termopolio

2 / 9

Recipienti per conservare i cibi incassati nel bancone del termopolio

Foto: Parco archeologico di Pompei

Anfore trovate davanti al bancone. Nascondevano il disegno della Nereide.

3 / 9

Anfore trovate davanti al bancone. Nascondevano il disegno della Nereide.

Foto: Parco Archeologico di Pompei

Il gallo, perfettamente conservato, decorava un'altra sezione del bancone

4 / 9

Il gallo, perfettamente conservato, decorava un'altra sezione del bancone

Foto: Luigi Spina

La Nereide che decora la parte centrale del bancone

5 / 9

La Nereide che decora la parte centrale del bancone

Foto: Luigi Spina

Il giardino della domus

6 / 9

Il giardino della domus

Il portico del giardino è decorato con pitture del Quarto Stile, il più moderno. È rappresentato un paesaggio con felini (paradeisos), delimitado nella parte superiore con riquadri di colore bianco, rosso, verde e giallo. Si vedono leoni (come quello dell'immagine), pantere e orsi, oltre a tori, buoi e cavalli.

Foto: Luciano Romano / Scala, Firenze

Una tragedia greca

7 / 9

Una tragedia greca

Una scena della tragedia Andromaca, di Euripide, decora il triclinio invernale della casa di Lucrezio Frontone. Per amore di Ermione, Oreste ne uccide il marito Neottolemo.

 

Foto: Araldo de Luca

Il tablinium di Lucrezio

8 / 9

Il tablinium di Lucrezio

La casa di Lucrezio Frontone mostra uno dei più apprezzati esempi di pittura murale nel cosiddetto Terzo Stile, sviluppatosi dal regno di Augusto in poi (27 a.C.-14 d.C.). Questo stile è caratterizzato dalla divisione della parete in tre sezioni, sia in senso verticale, sia in senso orizzontale. Vengono così creati pannelli di colore uniforme al cui centro appaiono piccoli quadri di soggetto mitologico o paesaggistico. In questa pagina è raffigurato il muro destro del tablinum (sala di ricevimento e studio) di Lucrezio Frontone, con la sua tripartizione. Il registro inferiore è stato decorato con un hortus conclusus, un giardino recintato popolato di uccelli e fontane. A metà di ognuno dei pannelli centrali c’è un quadro: i laterali riproducono paesaggi con ville marittime, mentre quello centrale rappresenta il trionfo di Bacco e Arianna. Nel registro superiore sono riprodotte architetture fantastiche accompagnate da pannelli decorativi e diversi oggetti: due crateri, due lampade, un tripode, due grifoni e alcune maschere teatrali.

 

Foto: Luciano Romano / Scala, Firenze

Affresco moraleggiante

9 / 9

Affresco moraleggiante

A fianco del tablinum, della casa di Frontone, c’è un cubicolo sulle cui pareti si trova un affresco moraleggiante di Narciso mentre ammira la sua immagine riflessa  nell’acqua.

 

Foto: Luciano Romano / Scala, Firenze

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?