Tregua di Natale

Foto: Cordon Press

In mezzo all'orrore e alla violenza causati dalle due guerre mondiali del XX secolo ci furono episodi che, sebbene sporadici, ci ricordano che le persone coinvolte erano esseri umani. Nei mesi iniziali della Prima guerra mondiale (1914-1918), quando il mondo cominciava appena a intravedere le tragiche conseguenze del grande conflitto, arrivò il Natale e con esso un barlume di umanità in mezzo al pantano delle trincee. La vigilia di Natale del 1914 i soldati di entrambi gli schieramenti che combattevano sui fronti belga e francese, in questo caso tedeschi e britannici, allestirono decorazioni natalizie e ne scaturì un cessate il fuoco spontaneo. Le truppe si mescolarono, cantarono canzoni di Natale e si scambiarono sigarette. L'immagine mostra due soldati britannici - uno con la giacca e l'altro con il passamontagna - circondati da soldati tedeschi il 25 dicembre 1914, giorno in cui la tregua fu prolungata per consentire di seppellire i caduti. Non sapevano che tutto ciò si sarebbe ridotto a un piccolo aneddoto in una guerra di proporzioni inimmaginabili che si sarebbe trascinata per altri quattro anni.

Condividi

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?