Inizio delle trasmissioni

Foto: Cordon Press

Ines Viviani Donarelli era una violinista sposata con il primo direttore artistico della radio statale. Queste due coincidenze fecero sì che Donarelli si trovasse quasi per caso ad annunciare il primissimo programma radiofonico commerciale d’Italia, andato in onda alle ore 21 del 6 ottobre 1924. Le trasmissione radiofoniche dell’URI (unione radiofonica italiana) furono infatti inaugurate da un quartetto di Haydn in cui suonava anche lei, che fu dunque invitata ad aprire il programma, come dichiarato proprio durante l’annuncio: «Trasmettiamo il concerto di inaugurazione della prima stazione radiofonica italiana, per il servizio delle radio audizioni circolari. Il quartetto composto da Ines Viviani Donarelli, che vi sta parlando, Alberto Magalotti, Amedeo Fortunati e Alessandro Cicognani, eseguirà Haydn dal quartetto opera 7 primo e secondo tempo». Una successiva manipolazione dell’audio, che censurò la frase “che vi sta parlando”, fece supporre a lungo che la prima annunciatrice radiofonica italiana fosse Maria Luisa Boncompagni, tecnicamente la prima a venire assunta alla radio con selezione e concorso. Soltanto nel 1997 Barbara Scaramucci, direttrice delle Teche Rai, ha ritrovato il documento originale, riportando alla luce il nome di questa prima annunciatrice.

Condividi

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?