Il dittatore che morì senza sapere che lo avevano deposto

Foto: Pubblico dominio

Per più di trent'anni António de Oliveira Salazar governò il Portogallo come dirigente dell'Estado Novo, un regime autoritario considerato una delle dittaturae più longeve dell'Europa contemporanea. Salazar rimase al comando fino a quando venne deposto nel 1968... ma lui non seppe mai di essere stato deposto.

Nell'estate 1968 Salazar, che all'epoca aveva settantanove anni, cadde da una sedia e picchiò forte la testa. Il colpo gli causò un'emorragia celebrale e, pur sopravvvivendo, poco dopo entrò in coma. Il consiglio di stato decise allora di nominare Marcelo Caetano primo ministro, un incarico che mantenne fino alla rivoluzione dei garofani del 1974, che pose fine all'Estado Novo.

Poche settimane dopo Salazar uscì inaspettatamente dal coma. A causa del suo delicato stato di salute, il consiglio decise di non comunicargli che era stato destituito e per quasi due anni, fino alla sua morte, membri del governo gli portarono a casa documenti governativi per fargli credere che fosse rimasto a capo del Paese. Ricevette anche visite organizzate, come quella di questa fotografia, scattata poco dopo che era uscito dal coma, in cui veniva trattato come capo del governo. Ciò fece di lui l'unico dittatore moderno che morì senza sapere di essere stato deposto.

Condividi

¿Deseas dejar de recibir las noticias más destacadas de Storica National Geographic?