A duemila anni dalla morte di Augusto, Storica National Geographic celebra il princeps che fondò l’Impero romano con un appassionante Speciale in edicola dal 7 aprile che ne racconta le gesta dall’ascesa come vendicatore di Cesare alla difficile scelta di un successore.

Dopo quattro anni dalle Idi di marzo, due uomini aspiravano a ereditare la posizione di Cesare e non accennavano a deporre le armi: da un lato Marco Antonio, dall’altro Ottaviano, il giovane figlio adottivo del dittatore. Scopri il loro scontro anche attraverso un approfondimento sulle monete dell’epoca, splendido strumento di propaganda politica.

Lo Speciale di Storica National Geographic di aprile spiega poi le vele verso Azio per portarti nel cuore dello scontro navale che aprì la via al potere assoluto di Ottaviano, spianandogli la strada verso la costituzione dell’Impero: una battaglia memorabile, che Storica National Geographic ti narra minuto per minuto fino alla tragica fine di Antonio e Cleopatra, gli amanti consegnati alla storia e al mito.

Chi era veramente Ottaviano Augusto? Un abilissimo uomo politico che rifondò lo Stato romano e durante il proprio principato riuscì a trasformare di fatto, senza traumi istituzionali e sociali, la Repubblica in una monarchia. Il suo spirito rinnovatore non investì solo la macchina dello Stato, ma anche la vita privata dei cittadini, spinti al matrimonio e puniti per gli adulteri attraverso una serie di leggi che miravano a restaurare gli antichi valori romani, come spiega la giurista e scrittrice Eva Cantarella.

Ma la storia di Augusto e di Roma non sarebbe stata la stessa senza la spregiudicata Livia Drusilla: Storica National Geographic svela i segreti della donna che, dopo aver scandalizzato Roma per la sua relazione adulterina con Ottaviano, divenne un esempio di virtù coniugale, ma anche di capacità di manipolazione.  

Eterogenea, con strade tortuose e oscure, maleodorante: così era l’Urbe prima che Augusto arricchisse la città di nuove terme, acquedotti e monumenti che esaltavano la dinastia imperiale: scopri, con splendide foto aeree e ricostruzioni in 3D, la città che Augusto “ricevette di mattoni e lasciò di marmo”.

E ancora: due articoli, due grandi storici; Speciale di Storica National Geographic mette a confronto Tito Livio, autore della monumentale Ab Urbe condita e Publio Cornelio Tacito che nei suoi Annali contrappose le virtù dei Germani alla corruzione dei Romani contemporanei cercando sempre di essere imparziale.

Poi, attraverso le parole di Massimo Bocchiola e Marco Sartori, il nuovo Speciale di Storica National Geographic ti racconta della politica estera di Augusto, dalla romanizzazione delle aree non ancora soggette al domino imperiale, fino ad arrivare alla conquista della Spagna, ma anche alla celebre sconfitta di Teutoburgo, la battaglia che non solo pose termine all’espansione dell’Impero in Germania, ma evidenziò alcune falle nella sua organizzazione militare.

Infine, il problema più difficile che Augusto dovette affrontare durante il suo regno: la propria successione. La ricerca di un erede avrebbe segnato il futuro dell’Impero romano per sempre.

 

Vuoi essere sempre informato sulle iniziative di Storica? iscriviti subito